Il gruppo

Quando è nato, per quali ragioni?

Il gruppo è nato dalla voglia di “movimentare” il tempo libero, quello proprio e quello degli altri, con attività culturali e non.
Si è presentato con una lista di proposte per incontri di vario tipo:

-) ludici, con le Feste di Primavera e di Natale e la castagnata;
-) musicali, con i Concerti di Primavera e Autunno;
-) con gli artisti, (Munari, Sanguineti) per i ragazzi delle scuole;
-) Concorso di poesia per giovani “Calendimaggio”,  per le scuole Medie e Superiori dei Comuni di Rho e di Arese;
-) teatrali, con la rassegna dei laboratori scolastici dal 1998 e la rassegna del ” Teatroascuola” dal 2008 per compagnie scolastiche/amatoriali.

E’ stato fondato dopo alcuni incontri da un manipolo di una ventina di persone il 24 febbraio 1996, dopo aver organizzato una manifestazione a fine 1995, incentrata sulla festa di Natale.

Mazzo: notizie
Mazzo è un quartiere “dormitorio”, che negli anni ’90 era “assopito” come pochi quartieri, con poche iniziative, poco pubblicizzate e che si rivolgevano soprattutto agli abitanti del posto.

Con quali iniziative si è presentato:
Sono state numerose le iniziative promosse nei primi quattro anni della nostra storia, quasi tutte ambientate a Cascina Mazzino: solo qualche esempio.

  • Feste di Primavera nel 1995, ’96, ’97 e ‘98
  • Feste di Natale nel 1995 e ‘97
  • Concerti di Primavera nel 1996 e ‘97
  • Concerti d’Autunno nel 1997 e ‘98
  • Incontri per l’infanzia con l’artista, nel 1995 con B. Munari, nel ’96 e ’97 con Ugo Sanguineti
  • festa degli alberi a Novembre
  • mostra di opere di don P. Fumagalli
  • mostra degli hobby nel ‘97.

Perchè un Concorso di poesia?
Siamo convinti che molte idee nascono dall’osservazione di ciò che ci circonda.

Chi non ha scritto almeno una poesia nella propria gioventù?
Nella prima metà degli anni ’90 ci siamo accorti che i nostri figli e molti loro amici, scrivevano poesie: così è nata l’idea.
Perchè non raccogliere questa voglia  di comunicare, in una raccolta da consegnare alla storia della cultura del territorio?
Perchè non trasformare questa espressione di se stessi in un concorso a cui far partecipare liberamente tutti coloro che ne hanno voglia?
Non importa la forma o il tema, la bellezza poetica o la rima: quello che conta è la voglia di fermare nel tempo un pensiero o un sentimento, un disagio o un grido di gioia, un pianto o una risata.
Così è nato il Concorso di poesia “Calendimaggio”, che si rivolge a tutti gli studenti che frequentano le scuole medie inferiori e superiori residenti nei territori di Rho e Arese.
Dal 1996 organizziamo il Concorso in collaborazione con la Biblioteca per ragazzi Angela Piras e con le due Biblioteche di Rho e Arese.

Per i primi tre anni è stato supportato da tutte le Circoscrizioni di Rho, poi lo ha preso in carico l’Amministrazione comunale che insieme ad Arese, subentrato in epoca più recente, lo sponsorizza interamente.

E’ diviso in tre fasce (Medie inferiori, Biennio e Triennio). Vengono premiate 4 delle poesie pervenute, per la cui scelta esiste una giuria di 7 persone già impegnate nel terrirorio Rhodense.
Per due edizioni abbiamo esteso il concorso a poesie di giovani provenienti da territorio della ex-Jugoslavia.
Ogni anno abbiamo una partecipazione da 200 a 400 giovani, che consegnano da 300 a 450 poesie.
Nelle 17 edizioni passate la partecipazione complessiva è stata di circa 2700 giovani con oltre 4200 poesie.

All’interno del Concorso, abbiamo proposto una rassegna teatrale di Laboratori scolastici (e non), che con il passare del tempo si è arricchita.

Attraverso questa continua esperienza, ci siamo resi conto di quante persone (giovani e non) amano recitare e di quanti educatori scolastici hanno la passione per il teatro. Abbiamo osservato una progressiva crescita nella ricerca della qualità, di testi impegnativi, nella pignoleria dell’esecuzione, anche attraverso l’ingaggio, da parte delle scuole, di professionisti e non appassionati di teatro. Questa scelta ha prodotto spettacoli di valore sempre crescente, ma riesce anche a trasformare l’amore per un’arte splendida e aggregante come il teatro in un momento educativo molto forte, spesso meglio tollerato dai giovani, diciamo così, più inquieti.

Come conseguenza di questa esperiena, nel 2008 è nata la rassegna teatrale “Teatroascuola” .

Tale rassegna ha riunito in due mesi (maggio e giugno 2008) una ventina di compagnie amatoriali che hanno attirato più di 5000 spettatori.

Noi vogliamo continuare con le attività intraprese fino ad ora, pensiamo di modificarle adattandole alle richieste e ai suggerimenti che riceviamo; vorremmo ripresentare, rinnovandole, le Festa di Primavera e di Natale, oltre ai concerti che si svolgevano nella cornice di Cascina Mazzino.
Ci servono sicuramente voglia e persone con cui realizzare le iniziative che abbiamo in mente.

Per questo chi volesse contattarci è ben accetto.

  • Eventi teatrali per le scuole medie e superiori
  • Concorso di poesia
  • Corsi di recitazione
  • Attività e promozione cultura
  • Biblioteca e lettura